news
2016

Normativa fiscale e agevolazioni
incentivi, finanziamenti, deduzioni e detrazioni fiscali.

EOLICO

La forza del vento č stata la principale fonte energetica della storia, da sempre utilizzata per realizzare le macine del grano o delle olive (mulini a vento) oppure per pompare acqua dai pozzi. L'energia cinetica del vento (movimento) veniva trasformata in energia meccanica. L'energia del vento e' utilizzata da macchine eoliche (o aeromotori) che trasformano l'energia eolica in energia meccanica di rotazione, utilizzabile sia per l'azionamento diretto di macchine operatrici che per la produzione di energia elettrica: in quest'ultimo caso il sistema di conversione (che comprende un generatore elettrico con i sistemi di controllo e di collegamento alla rete) viene denominato aerogeneratore.
Da miliardi di anni il sole riscalda la terra e questa rilascia il calore nell'atmosfera. Un fenomeno che non avviene dappertutto allo stesso modo. La superficie marina, ad esempio, impiega piu' tempo a riscaldarsi rispetto alla superficie terreste. Nelle zone dove viene rilasciato meno calore (es. le superfici marine), le zone piu' fredde, tende ad aumentare la pressione. Nelle zone pių calde, viceversa, la pressione tende a ridursi. L'aria delle zone ad alta pressione tende a spostarsi verso le zone a bassa pressione, generando il vento. L'aria pių calda tende a muoversi verso l'alto lasciando dietro a sč una zona di bassa pressione. L'aria calda, una volta in alto, si raffredda per poi ricadere verso il basso nelle zone fredde marine. Questo movimento verso il basso genera una spinta dell'aria fredda marina verso le zone di bassa pressione in direzione della terraferma. Le caratteristiche morfologiche del territorio e dell'ambiente influiscono sulla direzione e sulla potenza del vento. Ad esempio boschi e montagne riducono la potenza del vento, come anche gli edifici delle grandi cittā. Per questa ragione gli impianti eolici sono localizzati soltanto in alcune zone e non sono invece distribuiti sull'intero territorio. La potenza del vento e' particolarmente forte laddove non sussistono ostacoli, nelle superfici piane, lungo le coste e in mare aperto. Di conseguenza abbiamo aerogeneratori terrestri e offshore Il mercato dell'eolico si suddivide in 3 diversi settori in base alla potenza installata:
- si parla di microeolico per potenze fino a 20 kW
- minieolico per potenze da 20 kW a 100 kW
- macroeolico (o semplicemente eolico) per potenze superiori ai 100 kW.
Di particolare interesse sono gli impianti da 5 MW organizzati in parchi eolici.

dettagli

servizi
progettazione

dettagli

servizi
messa in opera

dettagli